IL LATO OSCURO

mostra fotografica di Michela Montrasio

dal 17 maggio al 9 giugno 2018

 

Michela Montrasio è un’artista poliedrica con una particolare attenzione personale e professionale nei confronti dell’arteterapia. Uno dei temi fondanti nella pratica dell’arteterapia è il concetto di “Ombra” nel senso Junhiano del termine: l’uomo è composto di luce e ombra, di bene e di male ed entrambi questi aspetti devono essere integrati. La fotografia è perfetta espressione di armonia tra luce e ombra: l’ombra esiste solo in presenza della luce. Michela Montrasio ha indagato questo lato oscuro quotidiano, spinta dalla necessità di confrontarsi con una dimensione cui dare spazio e dare nome. La mostra, è costituita da otto fotografie formato 50×75 in bianco e nero su carta baritata.
Le foto sono state scattate con macchina tradizionale (Leica R3) utilizzando pellicola Agfa SCALA 200X e SuperPan 200 Rollei.
Catalogo con testi di Federica Fontana e Nicola Frangione
Stampa delle foto: Laboratorio Chrome, Milano
Michela Montrasio: dal 1985 al 1997 ha fatto attivamente parte della redazione della rivista di dinamiche culturali HARTA. Dall’inizio degli anni ’80 ha studiato danza. Nel corso degli anni lo studio della danza si è avvicinato sempre più a pratiche di ricerca di un linguaggio autentico, come la Danzaterapia, la Danza Sensibile e la Danza Butoh. La ricerca artistica si è andata contemporaneamente aprendo a tutte le arti (le arti visive nella loro globalità e la performance), per trovare un linguaggio totale in grado di accogliere il mondo interiore; nello stesso tempo è sempre stata una grande opportunità per innescare processi di carattere trasformativo-evolutivo. Come performer ha partecipato dal 1986 a numerose rassegne e manifestazioni sia in Italia sia all’estero.